Il mondo é dei ciclisti (almeno un giorno a settimana)

Dopo sei anni, Mimí torna sulle due ruote. Mi sono comprata una bici di seconda mano, cosí finalmente posso scorrazzare libera facendo lo slalom tra le buche e i passanti, fischiettando e pure cantando ad alta voce come piace a me.

Ho scoperto: che tutto sommato il colombiano al volante rispetta il povero ciclista; che per un arcano motivo un gran numero di ciclisti se ne fotte della pista ciclabile che c’é dall’altra parte della strada e preferisce andare in contromano sulla corsia opposta; che ci sono salite lá dove uno non si era proprio mai accorto (come quando dopo anni che stavo a Torino mi sono accorta che via po é in pendenza).

E poi c’é la domenica, il giorno del ciclista. Ogni domenica tutte le strade principali di Bogotá si trasformano in enormi piste ciclabili e viabili, per la gioia di quasi tutti. Sembra di avere uno Yom Kippur ogni fine settimana… Bambini, gente che corre, cani, pattini, anziani a passeggio, uno che monta sullo skateboard e si fa trainare dal suo cane, e ovviamente tante bici. Dovrebbero esportare questa cosa, mi sembra una grande invenzione. E la cittá respira.

untitled

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...